Il servizio di ricarica in mobilità

Inviato da:

Il comfort di un soggiorno passa prima di tutto attraverso i servizi offerti dall’albergo: per questo motivo qualche piccolo accorgimento può rivelarsi decisivo per la scelta di un cliente se tornare in una struttura o meno.
Un esempio di un nuovo servizio aggiuntivo che potete offrire ai vostri ospiti è Re-Chargino, il kit per la ricarica in mobilità di smartphone e tablet.

Un cliente che al momento di uscire dalla camera si accorga di avere un dispositivo scarico, può richiedere alla reception la Power Unit, una comoda batteria ausiliaria: l’ospite potrà rispettare i suoi programmi per la giornata o per la serata e ricaricare allo stesso tempo il telefono o il tablet.

Power Unit per Re-CharginoUtile per tutti i viaggiatori e indispensabile per gli hotel che accolgono prevalentemente clie
ntela business, Re-Chargino non può mancare negli alberghi con sale meeting o congressi. Una sala con questo servizio si affitta più facilmente e magari ad un prezzo superiore: chi organizza cosi, congressi, meeting sa perfettamente che poter dare questo servizio ai propri partecipanti è un valore aggiunto sicuramente apprezzato.

Re-Chargino  è semplicissimo da gestire e molto facile da promuovere: la stazione di ricarica è un elemento di design da collocare direttamente al banco reception, anche per attirare l’attenzione dei clienti su questo servizio. Inoltre, in questo modo, il concierge può registrare velocemente quale camera ha “in prestito” la Power Unit.

La stazione di ricarica è completa di 4 Power Unit portatili, ricaricabili soltanto dalla stazione di ricarica fornita, e di cavi USB per smartphone e tablet.






0

Domotica e risparmio energetico -2-

Inviato da:

L’automazione in hotel e l’ottimizzazione delle risorse

Per offrire un esempio pratico di come gli impianti domotici possono aiutarti a risparmiare e a ottimizzare le risorse, possiamo vedere nel dettaglio come funziona uno dei nostri sistemi. Un comune badge può essere utilizzato per l’apertura della porta ma anche per l’accensione simultanea di una luce di cortesia. Inserendo poi la scheda in una tasca interna (collocata a parete all’ingresso della stanza) si attiva l’impianto elettrico, consentendo l’accensione di tutte le altre luci. A questo punto viene inviato un segnale agli altri apparecchi della camera e al sistema centrale che avvisa la reception della presenza dell’ospite.

A questo punto, il termostato passa da una fase di mantenimento alla temperatura impostata dall’ospite, che può variare in un range stabilito in precedenza. Inoltre, il termostato può essere collegato ai sensori da finestra (standard o radio): il riscaldamento o il condizionatore si spengono nel momento in cui viene aperta la finestra; gli impianti poi si riavvieranno in automatico non appena la finestra sarà richiusa.

Se nel proprio albergo la climatizzazione avviene tramite split, il termostato andrà a sostituire il telecomando, consentendo solo di abbassare o alzare la temperatura sempre entro limiti predefiniti, evitando le problematiche che possono sorgere a causa dell’imperizia o della disattenzione del cliente.

Quando l’ospite esce, estraendo il badge dalla tasca interna, si spegneranno tutti gli apparecchi collegati al circuito elettrico mentre il termostato passerà nuovamente alla fase di mantenimento della temperatura.

I sistemi di automazione possono contribuire anche ad un’organizzazione del lavoro più efficiente: l’impianto, infatti, può segnalare la presenza e l’uscita dell’ospite dalla camera non solo alla reception ma anche agli altri reparti dell’hotel. Il badge inserito nella tasca, ad esempio, può accendere un semplice led all’esterno della camera: alla governante e alle cameriere ai piani basterà un’occhiata per organizzare il lavoro di conseguenza.

L’automazione in hotel è un processo che aiuterà non solo gli alberghi a essere al passo con i tempi e a offrire servizi sempre più completi, ma può essere un modo intelligente per diminuire gli sprechi, in particolar modo quelli energetici, così da ottimizzare al meglio le risorse.






0

Domotica e risparmio energetico -1-

Inviato da:

Quando la tecnologia è semplice e alla portata di tutti!

L’automazione nelle strutture ricettive è un settore in cui molti albergatori stanno investendo per migliorare e ottimizzare i propri servizi. Sono in aumento, infatti, gli investimenti indirizzati verso le nuove tecnologie, proprio per far fronte in maniera più accurata alle esigenze della clientela ma anche per utilizzare al meglio le risorse a disposizione.

Prima di ogni intervento di ristrutturazione o di rinnovamento dei servizi offerti, l’albergatore deve valutare bene quali sono gli interventi ottimali per la sua struttura, in modo che nel tempo gli investimenti diventino una fonte di risparmio. Ad esempio, per quanto riguarda i consumi energetici, investire in tecnologie avanzate può alleggerire sensibilmente le bollette, grazie all’impiego di pratiche ed economiche soluzioni di automazione e risparmio energetico.

Proprio per questo, abbiamo pensato un’intera gamma di prodotti ad alto contenuto tecnologico, mirati per limitare gli sprechi e fornire ai nostri partner gli strumenti giusti per ottimizzare i consumi energetici in albergo.

La giusta strategia di investimento, infatti, può anche “porre un freno” agli sprechi dovuti alla disattenzione degli ospiti, che molti albergatori ritengono erroneamente inevitabili. Ad esempio, si può prendere in considerazione un sistema di controllo accessi e impianto di climatizzazione per albergo: quando la camera è vuota, si spegneranno automaticamente le luci, il riscaldamento o l’aria condizionata.

Domotica per albergoContrariamente a quanto si può pensare, l’installazione avviene senza nessun lavoro di muratura: molto semplicemente tutti i dispositivi comunicano via wireless quindi senza cavi né canaline da installare o nascondere. Il monitoraggio delle camere, inoltre, si effettua da computer, senza la necessità di una centralina.

Un ulteriore plus è rappresentato dal fatto che si installano solo gli impianti di cui c’è un effettivo bisogno, personalizzando l’offerta in base alle specifiche richieste dei nostri partner. In questo modo si riducono anche i costi per la manutenzione degli apparecchi: installando solo i componenti necessari si evitano gli sprechi dovuti al mantenimento di dispositivi inutilizzati.

Tra le soluzioni che si possono adottare abbiamo Map, un vero e proprio termostato tutto fare. Tramite questo sistema è possibile impostare il range climatico della stanza, si può gestire l’impianto di riscaldamento, abilitare il circuito luci della camera e molto altro ancora.

Un altro prodotto molto interessante è costituito da One, il nuovo portachiavi elettronico, utile per attivare tutte le funzioni presenti nella stanza, consentendo all’ospite di non doversi preoccupare di niente. One può essere utilizzato anche per l’apertura della porta, inoltre, può inviare in reception la segnalazione che la camera è libera, occupata, fatta oppur che necessità di pulizia.






0

La Camera d’Albergo ideale -16-

Inviato da:

Complementi d’arredo fondamentali: il reggivaligie e lo specchio

Che cosa cerca un cliente quando viaggia? Questa è la domanda a cui bisogna rispondere quando si ha il difficile compito di arredare una camera. Scegliendo attentamente i complementi essenziali è possibile rendere più confortevole e vivibile la camera. Ogni albergatore è libero di scegliere i complementi di arredo che preferisce e che più si adattano alle caratteristiche della struttura ma ci sono alcuni accorgimenti che sono sempre apprezzati dai clienti.

Un esempio è rappresentato dal reggivaligie, che può essere integrato nella mobilia oppure pieghevole per chi ha poco spazio a disposizione. I reggivaligie consentono agli ospiti di poter disfare comodamente il bagaglio e di piegarsi il meno possibile, con conseguenti benefici per la schiena. Inoltre mettere a disposizione un reggivaligie all’ospite ha anche un vantaggio per l’albergatore perché evita che le valigie siano appoggiate sul letto, sporcando o rovinando il copriletto.

Il reggivaligie è un complemento d’arredo che si può facilmente coordinare con i mobili della stanza: esistono, infatti, prodotti realizzati in materiali, finiture e colori differenti. Inoltre scegliere un reggivaligie con sponda o con sopralzo è utile per evitare che il cliente, quando appoggia la sua valigia, sporchi o righi il muro.

Infine, è importante che il reggivaligie sia robusto e ampio, dato il peso sostanzioso dei bagagli che molti ospiti, soprattutto quelli stranieri, si portano dietro.Reggivaligie

Collocare nella camera uno specchio abbastanza grande per permettere all’ospite di guardarsi per intero è un’altra accortezza che farà sicuramente piacere, soprattutto alle signore. Infatti, che si viaggi per affari o per piacere, quale persona resiste alla tentazione di controllare se è tutto a posto con il proprio aspetto? Essere impeccabili quando si esce è un must che non va mai in vacanza! Gli specchi, se collocati in maniera sapiente all’interno dello spazio, fungono proprio come oggetto di arredamento offrendo un tocco elegante e danno la sensazione di uno spazio più ampio.






0

La Camera d’Albergo ideale -15-

Inviato da:

Televisori e Smart TV per la camera d’Albergo

Riguardo le TV, si può scegliere qualsiasi marca e dimensione in base allo spazio e al budget disponibili, non si deve prescindere però da acquistare solo modelli di Televisioni Hotel Mode native. Le televisioni progettate e costruite per il canale Ospitalità, infatti, hanno alcune caratteristiche irrinunciabili:

  • la programmazione semplificata grazie alla clonazione attraverso una chiavetta USB
  • la sicurezza di avere sempre TV come appena programmate utilizzando il blocco dei menù che consentono di cambiare i settaggi di base dell’apparecchio
  • la possibilità di bloccare il volume massimo consentito, in modo che le TV non possano disturbare gli altri ospiti.

Fas Italia tv hotel modeAcquistare TV che non hanno queste caratteristiche vuol dire creare disturbo agli ospiti (dovuto al volume alto della camera contigua) e dare più lavoro al personale che deve continuamente riprogrammare le TV.
Acquistando i normali televisori consumer, cioè quelli per utilizzo casalingo, si rischia a breve di dover riaffrontare l’investimento per le lamentele e il troppo tempo da dedicare alla riprogrammazione poiché, anche se inavvertitamente, l’ospite può cancellare dei canali essenziali giocando con il telecomando.

Se abbiamo un budget più elevato è possibile dotare le camere, o solamentealcune tipologie di camere (come suite, junior suite o superior) di Smart TV ma anche in questo caso apparecchi sempre soltanto Hotel Mode. Le Smart TV possono collegarsi alla rete (wifi o via cavo) come quelle casalinghe ma in più offrono funzioni aggiuntive quali il blocco volume, blocco sintonia, vite antifurto nel telecomando, indicatore di carica telecomando sulla TV, plastiche ignifughe, orologio software. In particolare, consentono di programmare la pagina iniziale e la pagina smart info con tutte le informazioni dell’hotel con una semplice immagine jpeg o addirittura programmando una vera e propria pagina Html in cui proporre contenuti esclusivi.






0

La Camera d’Albergo ideale -13-

Inviato da:

Ogni cosa nella giusta luce

L’illuminazione in una camera d’albergo è un fattore essenziale. A volte però è trascurata poiché non si considera che è una parte determinate per creare non solo la giusta luce ma anche per rendere gradevole e suggestiva la camera stessa. Infatti con una corretta illuminazione si può creare una atmosfera calda, si possono esaltare i particolari rendendo più gradevole il soggiorno.

Per quanto riguarda il posizionamento si deve stare attenti a non creare fastidiosi riflessi con lo specchio o luci abbaglianti, tutti elementi che non aiutano il rilassamento dell’ospite. Ai lati del letto devono essere disposti i comodini, sui quali vanno posizionate le lampade. Gli interruttori dei punti luce devono essere collocati in maniera tale da poter essere raggiunti con facilità. Infine, è molto utile posizionare all’ingresso della stanza un interruttore generale che comandi i diversi punti luce, così che l’ospite possa spegnere e accendere la luce comodamente quando entra o esce dalla propria camera.

Fas Italia lampadeNella fase decisionale dell’acquisto delle luci, è importante valutare, oltre all’aspetto estetico, anche l’aspetto pratico e funzionale: ad esempio è inutile scegliere delle lampade di design che siano impossibili da pulire proprio in virtù della loro forma insolita poiché dopo poco tempo invece che un elemento di distinzione in positivo, si trasformerebbero in una dimostrazione di incuria e di sporcizia agli occhi del cliente.

Chiaramente oggi si devono privilegiare le lampade a risparmio energetico a led che offrono ormai, oltre che bassi consumi, luce calda e pronta accensione. Anche in questo caso però dobbiamo fare attenzione: i led infatti hanno la particolarità di avere una luce piuttosto concentrata, quindi si deve tenere conto della luminosità consigliata nelle varie stanze.
Sono stati effettuati studi che ci dicono la quantità di illuminazione necessaria per i vari ambienti. Chiaramente dipende da moltissimi fattori, dal tipo di lampadina a valutazione più personali, ma si consiglia un rapporto di circa 7W (in caso di lampadine a led) al Mq per corridoi ed ambienti comuni, circa 10W al Mq per il bagno, ed almeno 10-15W al Mq per la camera in prossimità del letto e dello scrittoio.






0

La Camera d’Albergo ideale -12-

Inviato da:

Tutti i vantaggi delle serrature elettroniche

In ottica di facilità di gestione e praticità, è utile pensare di dotare le camere di maniglie con serratura elettronica: ne esistono di molti tipi, tra cui quelle con apertura a scheda di prossimità.

Pratiche ed affidabili, le serrature con scheda di apertura porta permettono notevoli vantaggi per l’Albergo, eliminando la complessa gestione delle chiavi ed aggiungendo un notevole risparmio energetico se all’interno della camera viene collegata anche la tasca di accensione luci. In questo caso, però, bisogna ricordarsi che il frigobar deve avere una sua linea diretta per non staccare la corrente quando l’ospite non è in camera.

Le serrature di prossimità semplificano all’ospite l’accesso alla camera: basta che si avvicini la card alla maniglia per aprire la porta. È possibile anche realizzare card con più funzioni (ad esempio si può associare la card per il funzionamento dell’ascensore, porte comuni, parcheggio, etc). La tecnologia a trasponder utilizzata elimina i contatti tra serratura e card evitando così logorii e strappi nelle card.

Nel caso non si vogliano compiere interventi sull’impianto elettrico, per motivi di costo o per evitare lunghe chiusure della struttura, si possono utilizzare le serrature elettroniche HL Mifare, che operano stand-alone, escludendo così qualsiasi lavoro di muratura. Sono adattabili ad ogni tipologia di porta anche già esistente; in pochi giorni è quindi possibile trasformare un vecchio sistema a chiave in uno a tecnologia trasponder. Non necessitano di un impianto elettrico dedicato, funzionano con 2 normali pile stilo, che hanno una durata media di due anni. Il sistema di serrature elettroniche HL Mifare è completo ma estremamente semplice così da soddisfare le esigenze sia delle piccole strutture che di quelle più complesse offrendo sicurezza, efficienza operativa e semplicità di utilizzo.






0

Profumo d’Hotel

Inviato da:

Hai mai sentito parlare di marketing olfattivo? Lo sapevi che anche l’odore può influenzare i tuoi clienti e il processo di fidelizzazione? Sembra un’idea bizzarra, eppure è proprio così!

Profumatori d'ambienteLe ricerche scientifiche dimostrano, infatti, che anche nei rapporti interpersonali l’odore gioca un ruolo fondamentale.

La stessa regola vale per gli ambienti: una hall con un profumo piacevole o una camera in cui si respira una fragranza fresca sono degli ottimi biglietti da visita per i clienti, perché anche le sensazioni olfattive sono in grado di far provare emozioni e contribuiscono al relax.


Perché il profumo interviene nel processo di fidelizzazione?

Un odore può facilitare la memorizzazione di un brand. Rispetto alle immagini e ai suoni, gli odori restano impressi più a lungo. Inoltre, l’essere umano costruisce fin dall’infanzia una specie di “bagaglio di odori” che rimane impresso nella memoria, e ogni volta che un profumo si ripresenta si scatena la stessa sensazione di quando l’abbiamo sentito la prima volta.

Quest’assunto è stato dimostrato anche da una ricerca della Brown University di Providence, che sottolinea anche che l’emozioni provate in seguito a un odore sono molto più forti rispetto a quelle procurate dalla vista e dall’udito.

Puntare sul marketing olfattivo può essere un’idea originale e anche economica scegliendo i profumatori d’albergo.

La relazione diretta tra sistema limbico e olfatto è la causa di questo fenomeno. Quest’area del cervello è deputata alla produzione di alcune sostanze come la serotonina, le endorfine o l’adrenalina, che si scatenano anche in relazione alla percezione di alcune sensazioni olfattive.

Ecco alcuni suggerimenti per creare una sorta di “logo olfattivo” per il tuo albergo. Posizionare un profumatore d’ambiente in un luogo come la reception può aiutare il cliente a rilassarsi in attesa del check in. Nulla favorisce il relax mentale, dopo un lungo viaggio, come un ambiente accogliente e profumato. Per evitare un effetto di monotonia ti consigliamo di personalizzare gli ambienti della tua struttura ricettiva con fragranze diverse così, da creare una sorta di percorso ideale. Infine, scegli prodotti di alta qualità e diffusori dall’estetica sobria ed elegante.

Grazie ai profumatori d’albergo è possibile creare ambienti suggestivi e dall’odore gradevole. Tra le proposte della nostra azienda potrai scegliere ad esempio fra le essenze di Mandarino, Acqua di Mare e Cannella. I profumatori d’ambiente Fas Italia sono prodotti Made in Italy realizzati nel pieno rispetto degli standard europei.

Inoltre, per ottimizzare ulteriormente i costi e avere i propri diffusori sempre pieni, si possono utilizzare le ricariche da 500ml. Se vuoi realizzare nel tuo albergo un percorso olfattivo che riesca ad avere un effetto positivo anche sul processo di fidelizzazione, scegli le delicate fragranze e i profumatori d’ambiente.

Per maggiori informazioni su questo prodotto, per richiedere un preventivo o per acquistare i profumatori di ambiente, le essenze e le ricariche, ti invitiamo a consultare questa pagina del nostro sito www.linea-cortesia.it/






0

No frills o frills per Hotel?

Inviato da:

Frills sicuramente! Oggi più che mai è importate l’unicità di una struttura: in un mondo sempre più standardizzato l’ospite si aspetta e vuole trovare un’accoglienza a tutto tondo.
Ogni suo soggiorno deve essere un’esperienza diversa e per questo sono importanti i prodotti di cortesia e di accoglienza e non ci riferiamo solo ai prodotti per il bagno o la doccia ma ad un concetto più ampio.

Ci saranno sempre strutture con camere migliori per la vista, la silenziosità o semplicemente più ampie ma è proprio in questi casi che si può (e forse si deve) diversificare l’offerta: grazie anche agli accessori messi a disposizione dell’ospite, infatti, si possono proporre prezzi di vendita più alti.

Il set bollitore, ormai richiesto e apprezzato anche dalla clientela italiana, le ciabattine, tanto pratiche e utili. Dotare la camera di una cassaforte per custodire un portatile o almeno un tablet, è un segno di attenzione visto che ormai anche le famiglie sono sempre collegate in rete. Un ampio e robusto portavaligia è sicuramente una comodità apprezzata. Se poi vogliamo dare il massimo della tecnologia dotiamo le camere di Smart Tv, per un’interazione maggiore con l’ospite.

Ma i frills posso anche essere libri da mettere a disposizione degli ospiti, giochi per intrattenere l’ospite nei momenti di relax e di attesa, o un piccolo step da collocare in camera. Insomma le dotazioni della stanza possono essere aumentate e migliorate per aumentare i ricavi e di conseguenza gli utili, per fidelizzare i clienti e per attirane dei nuovi. Piccoli investimenti, che devono essere visti anche in un’ottica di marketing.
Idee e prodotti li puoi trovare anche sul nostro sito dedicato alle forniture per alberghi e agriturismi www.forniture-alberghi.biz.

 

 






0

“Ghiaccia” i tuoi clienti

Inviato da:

Il ghiaccio, ovvero i cubetti di ghiaccio, sono molto apprezzati in modo particolare dalla clientela straniera, specialmente quella americana che è abituata a utilizzare i cubetti ghiaccio in tutte le bevande, anche in inverno.

Per offrire questo servizio in camera, evitando dispendiose perdite di tempo per portare il ghiaccio in camera tutte le volte che il cliente lo richiede, esiste un pratico apparecchio che consente di fabbricare i cubetti di ghiaccio in pochi minuti e in modo autonomo da parte del cliente.

Questo utile apparecchio si affianca al servizio del frigobar, essendone la sua naturale continuità: il cliente prende una bevanda dal frigobar, accende l’apparecchio fabbricatore di ghiaccio ed ecco una bevanda completa come servita al bar!
Oggigiorno le dotazioni delle camere devono essere parametrate all’effettive esigenze della clientela che non è più solo quella italiana, il fabbricatore di ghiaccio è una di queste nuove dotazioni.






0
Pagina 1 del 3 123