Guida alla scelta del materasso in albergo – Parte 1

Inviato da:

Il materasso è uno degli elementi più importanti che compongono una camera, ed è forse tra le dotazioni che attira maggior attenzione da parte dei clienti. A questo oggetto, infatti, può essere legata l’intera valutazione del viaggio. Bisogna tener presente, che nessuno desidera pagare per un letto scomodo, nonostante si offrano servizi di alta qualità.

Il materasso, come è noto fa parte della categoria degli imbottiti, di cui è necessario controllare le omologazioni al momento dell’acquisto. In base alla tipologia di albergo è necessario dotarsi dell’imbottito in grado di rispondere non solo a esigenze quali la comodità e il comfort, ma anche essere conformi a requisiti di sicurezza stabiliti dalle normative vigenti. Le strutture ricettive con più di 25 posti letto hanno l’obbligo, per l’appunto, di dotarsi di questo tipo speciale di imbottiti, realizzati con materiali che rallentano la combustione.

Nel dettaglio il materasso ignifugo è contrassegnato dalla dicitura 1 IM (che sta a significare “prodotto imbottito”), omologazione che si ottiene dal Ministero degli Interni dopo aver compiuto una Prova di Reazione al Fuoco. Soltanto i materiali ignifughi di qualità migliore ottengono una Classe di Reazione al Fuoco 1IM.

L’acquisto degli imbottiti, quindi, deve essere effettuato con le dovute accortezza, soprattutto se dobbiamo dotare le camere di materassi ignifughi. Prima di procedere all’ordine e saldo è consigliabile verificare l’appartenenza alla classe 1IM tramite la Dichiarazione di Conformità rilasciata dal produttore.

Al materasso non sono connessi solo aspetti normativi, ma anche quelli più strettamente legati all’esperienza soggiorno. L’ospite che riposa male, come dicevamo all’inizio, sicuramente non tornerà a soggiornare nell’albergo, quindi l’acquisto deve essere effettuato prendendo in esame più fattori, che sicuramente mettono al centro anche la comodità.

In tal senso, possiamo affermare che il materasso diventa un elemento che può fare la differenza nell’offerta di una camera. Talvolta, la differenza sostanziale che si riscontra nei vari tipi di materasso è la presenza di molle o meno. La prima cosa da fare, di conseguenza, è selezionare la tipologia di materasso tra quelle disponibili sul mercato.

Uno dei dilemmi che in questo caso attanaglia l’albergatore indeciso riguarda la scelta tra il materasso a molle o quello in poliuretano espanso. Qual è il migliore?

Nel classico materasso a molle, è importante il numero di molle presenti, più ne ha, meglio è. Ma non solo, la tecnologia dei materassi nel corso del tempo si è evoluta, esistono modelli in cui le molle sono insacchettate, rendendole quindi indipendenti le une con le altre, aumentando così il comfort, ma il maggior costo ne rende adatto l’uso soltanto in alberghi di livello. In più, il materasso a molle è più traspirante di quello in poliuretano.

Il materasso in poliuretano espanso è di gran lunga quello maggiormente diffuso, anche grazie a un costo più contenuto. Rispetto al classico materasso a molle risulta più leggero e quindi molto maneggevole, e svolge benissimo la sua funzione, l’importante è che sia di buona qualità. In questo caso quello che fa la differenza per il comfort è lo spessore e la densità del materasso.

Altro aspetto da tener presente riguarda le dimensioni. Prima di acquistare un materasso dobbiamo sapere in quale tipologia di camera va collocato: doppia o singola. Questo è un fatto ovvio: quindi la dimensione deve essere in proporzione al numero di persone che contemporaneamente potrà usufruire del materasso.

Altro fattore che influenza la comodità riguarda l’altezza. Anche per quanto riguarda la dimensione possiamo rifarci alla normativa europea vigente. Talvolta abbiamo delle sensibili variazioni tra paese e paese, mentre per l’Italia, generalmente, troviamo queste dimensioni che possiamo riassumere per comodità nell’elenco sottostante:

  • Singolo (per una persona): diffuso con il nome di materasso a una piazza, può essere utilizzato per i letti aggiuntivi o per le camere singole. Dimensioni: 80/90 cm di larghezza, 190/200 cm di lunghezza.
  • Matrimoniale (per due persone): comune nelle camere doppie e spesso chiamato anche materasso a due piazze. Dimensioni: 160/180 cm di larghezza, 190/200 cm di lunghezza.
  • Una piazza e mezzo (una o due persone): materasso un po’ più ampio del singolo, può accogliere comodamente una persona, mentre se occupato da due adulti si sta un po’ stretti. Dimensioni: 120/140 cm di larghezza,
    190/200 cm circa di lunghezza.
  • Alla francese (una o due persone): variante utilizzata dove lo spazio è ridotto. Dimensioni: 140 cm di larghezza,
    190/200 cm di lunghezza.






0
  Related Posts

Aggiungi un commento


12 + 8 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.