Sai cosa stai comprando?

Inviato da:

Come abbiamo già sottolineato in un precedente post anche nei prodotti cortesia è arrivato il made in China, e fino a qui niente di particolare, sta a ogni singolo Albergatore decidere cosa mettere a disposizione dei propri ospiti, ma quando il made in Italy è cinese il discorso cambia. Segnaliamo questo articoli, forse sfuggito a molti Albergatori ma importate nel loro interesse. La ricerca di prodotti sempre meno costosti ha dato spazio a falsificazioni e ad acquisti incauti.

Pensiamo che aquistare questi prodotti, per il corpo, richieda una particolare attenzione e un’attenta valutazione del fornitore.

Riportiamo l’articolo visibile su http://www.ilcorrieredellacitta.com/cronaca/made-n-italy-cinese-sequestrati-prodotti-per-5-milioni-di-euro.html

“L’operazione, nata per contrastare la commercializzazione di prodotti contraffatti, ha portato al sequestro di prodotti con etichette riportanti indicazioni false sulla provenienza ed alla denuncia di un cittadino italiano, legale rappresentante di una società di import-export. I Finanzieri della Compagnia di Pomezia, hanno lavorato analizzando i flussi di merce in ingresso attraverso la dogana. L’indagine li ha condotti all’individuazione di due depositi commerciali localizzati a Santa Palomba e riconducibili alla società di import-export. Dal controllo delle bollette doganali di accompagnamento delle spedizioni ed incrociando i dati ottenuti con le risultanze dell’attività investigativa, è emerso che l’impresa importava dalla Cina e commercializzava ingenti quantitativi di prodotti per l’igiene personale da destinare a numerosi alberghi e strutture ricettive romane, con etichette false riportanti la dicitura “Made in Italy”, tali da indurre in errore gli ignari acquirenti. Sulla base degli elementi acquisiti, è scattato il blitz dei Finanzieri presso i depositi, che ha portato al sequestro di circa due milioni di scatole di prodotti illegali, per un valore complessivo di circa cinque milioni di euro.”






0

Un weekend romantico

Inviato da:

Molte strutture ricettive propongono pacchetti pensati soprattutto per coppie,  per weekend, ponti, feste e brevi vacanze, offendo magari un cocktaildi benvenuto, fiori e/o frutta fresca in camera, cioccolatini, ecc..
Dei nuovi prodotti oggi possono essere messi a disposizione di questa tipologia di clientela, per dare un motivo in più per scegliere un Albergo anzichè un altro, sono ad esempio  i prodotti di cortesia realizzati appositamente per le coppie,  un simpatico e gradito pensiero romantico confezionato in una scatolina in cartone canetè rossa o nera, con l’emblema di due cuori e su una base di note musicali, ogni scatolina contiene una saponetta fatta cuore. Ideale anche per accogliere coppie in viaggio di nozze.

Aumenta l’atmosfera romantica che poi offrire ai tuoi clienti, cena a lume di candela, in vera cera ma a luce led per la sicurezza e il risparmio, fiori in camera e la linea cortesia Lui&Lei, pratica e veloce nel rifornimento.
Fatti ricordare, fai che parlino della tua struttura per questo nuovo modo di accogliere le coppie.






0

I Fiori di Bach, vibrazioni positive in Albergo

Inviato da:

Tante persone oggi si curano con i fiori di Bach o comunque conoscono le proprietà benefiche di questi fiori. Per venire incontro alle esigenze di offrire prodotti di cortesia di qualità ispirati a questi rimedi è nata la linea cortesia ai fiori di Bach biologici che è prodotta con fiori certificati biologici completamente prodotti in Italia.
Per l’esigenza di SPA, Centri Benessere, Alberghi Verdi o certificati, che vogliono offrire ai propri clienti  prodotti che aiutano  a trovare l’armonia fra il corpo e la mente.

Per comprendere cosa sono i fiori di Bach bisogno partire dallo stesso Edward Bach, medico inglese degli anni 30, che mise a punto questo metodo.
E. Bach era insoddisfatto della medicina tradizionale perché osservando i suoi malati notò che persone diverse venivano curate con le stesse terapie,  l’attenzione era rivolta solo verso il sintomo e non verso la persona. La sua riflessione era: ogni individuo è diverso e sulla base di questo che bisognerebbe curarlo.
Lasciò il suo avviato studio medico e ritornò nel suo Galles dove iniziò a cercare i rimedi nella natura, trovò che la rugiada del mattino presente su alcune piante ben si adattavano a certe tipologie di persone. Proseguì nel suo studio fin quando non arrivò a 38 rimedi diversi, che sono quelli attualmente conosciuti ed usati, provenienti dai fiori che opportunamente infusi al sole o bolliti in acqua davano gli stessi risultati della rugiada delle piante.

Come si può già intuire la floriterapia di Bach non è una terapia basata sul principio attivo del rimedio ma sulla vibrazione che la pianta attraverso il fiore trasmette.

I fiori di Bach sono un metodo semplice ma non banale.
Ogni rimedio si presenta sotto forma di gocce e corrisponde ad uno stato d’animo “bloccato” che crea il disagio; attraverso l’uso del rimedio floreale adatto l’abitudine “negativa” viene trasformata in forza creativa e positiva rimuovendo il problema.
La loro efficacia e sicurezza permette di scegliere da soli la propria miscela, anche se spesso su problemi più stratificati l’esperienza di un esperto può essere utile per una più veloce ed incisiva efficacia.

Qualcuno potrebbe dire che i rimedi di Bach lavorino per effetto placebo, certamente questo può influire, come qualsiasi cosa, ma l’efficacia sulle piante e sugli animali tolgono sicuramente di questi dubbi.

Anche nell’uso,  i fiori di Bach si attengono alla regola della semplicità. Una volta stabilita la propria miscela questa sarà assunta nella misura di 4 gocce 4 volte al giorno.

Esiste una sola miscela standard che mise a punto lo stesso Dott. Bach e che è ormai nota ovunque: il rescue remedy, il rimedio d’emergenza. È un mix di 5 fiori fra i 38, che si usa nelle situazioni di immediato soccorso come paure, shock, agitazione improvvisa ristabilendo subito un utile equilibrio psico-emotivo.

Nella loro evoluzione i fiori di Bach hanno trovato anche altri settori d’impiego come nel massaggio e nell’applicazione corporea fornendo ottimi risultati.

Ecco che ora, questi meravigliosi prodotti della natura, possono entrare a pieno titolo anche negli Alberghi

 Se ti interessa approfondire l’argomento:
Manuale online dei fiori di Bach www.fioridibach.it
Blog dei fiori di Bach http://floriterapia.fioridibach.it/






0

La Linea Cortesia – 8 – Articoli complementari

Inviato da:

Per finire potrete sottolineare ai vostri ospiti l’attenzione che gli avete riservato inserendo nel bagno un piccolo porta depliant, nel quale apporrete un messaggio che evidenzi la scelta di una linea cortesia di qualità, made in Italy, per offrire al gradito cliente, anche nelle piccole cose, la massima attenzione.

Un consiglio per avere un efficiente servizio di rifornimento di set cortesia nelle camere è di acquistare un carrello di servizio ai piani che comprenda uno spazio specifico per questi articoli.

A completamento dei prodotti e servizi di cortesia ci sono anche altri prodotti complementari, elementi utili e apprezzabili dagli ospiti come:
• Cartella portadocumenti con fogli e buste.
• Lapis con un piccolo blocco appunti.
• Penna con stampato il vostro logo.
• Bollitore con vassoio e portabustine , di Tisane e Thè.

I gadget pubblicitari o gli omaggi da offrire ai clienti meritano una considerazione a parte.

I prodotti regalo da far trovare agli ospiti in camera al loro arrivo possono rendere la vacanza più piacevole e comoda e trasformarsi in un simpatico souvenir, diventando così degli strumenti pubblicitari: è questo il caso delle borse/shopper per lo shopping in città, degli ombrelli, che sono sempre utili, o delle pratiche borse da viaggio che, ovunque si sposti il cliente, diffondono il nome dell’albergo.

Scegliere un gadget pubblicitario utile, studiato per la clientela ospitata e in sintonia con la localizzazione dell’albergo:
un Albergo in montagna, ad esempio, potrebbe offrire un portachiavi con la bussola.
un Albergo al mare giochi di spiaggia, teli da mare.
un Albergo Business una chiavetta USB.
un Agriturismo un set per il picnic all’aperto.

Se poi volete stupire i vostri ospiti con un innovativo servizio/prodotto mettete a disposizione dei clienti i sacchetti sotto vuoto. Non esiste persona che alla fine della vacanza lunga o breve che sia non si ritrovi alle prese con la chiusura della valigia. Purtroppo gli abiti non sono più stirati e ben piegati e prendono più posto in valigia e i souvenir, il nuovo capo di abbigliamento comprato al mercato o in un negozio chic, ecc. non riescono ad entrare (e anche senza le aggiunte ci siamo tutti trovati al problema di dover chiudere una valigia ”gonfia”).

Offrite ai vostri ospiti “la soluzione”, un cartello in camera che avverte che per rendere meno ”amara” la partenza e il difficile compito di fare le valigie, gli mettete a disposizione questo nuovo servizio: il sacchetto sotto vuoto che gli consentirà di inserire in poco spazio tutti i vestiti sporchi ad esempio. Se non è “cortesia” questa!

Fas Italia mette a disposizione delle strutture un kit contenente speciali sacchetti a misura di trolley, contenuti in un sacchetto, che può essere personalizzabile diventando così un innovativo gadget pubblicitario, il sacchetto può essere riutilizzato anche come portacravatte.
Insieme ai sacchetti forniremo anche un mini aspirapolvere a batteria che sarà restituita dal cliente dopo aver fatto la valigia, oppure può essere un servizio effettuato da una cameriera.
Potete anche rendere questo servizio a pagamento per incrementare le entrate e recuperare non solo il costo del sacchetto ma anche, ad esempio, il costo dei prodotti cortesia.
Anche a pagamento sarà comunque un servizio apprezzato.
Lo so, state pensando che sono momenti difficili questi: i prezzi delle camere hanno subito contrazioni, la concorrenza, la crisi, ecc., non è il momento per acquistare un nuovo prodotto.
Però questo oggi è il mercato e non possiamo stare solo a guardare passivamente ma dobbiamo agire con nuove idee, proposte, per stuzzicare l’interesse del cliente, per fidelizzarlo, far sì che non solo si ricordi di noi ma che parli bene di noi, con i colleghi dell’ufficio, in un post su un blog, su facebook, ecc. Questo nuovo servizio offerto può fare tutto questo?
Francamente penso di sì perchè se ci mettiamo nei panni del cliente al quale con sorpresa gli abbiamo risolto felicemente un problema non potrà che parlare bene di noi e raccontare “Lo sai che nell’Albergo dove sono stato in vacanza mi hanno messo a disposizione un sacchetto salvaspazio, sai come quelli che utilizziamo a casa, per ridurre lo spazio dei vestiti nelle valigie, finalmente non ho avuto lo stress di fare le valigie di fine vacanza”.

“Tra vent’anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto.
Quindi mollate le cime. Allontanatevi dal porto sicuro. Prendete con le vostre vele i venti.
Esplorate. Sognate. Scoprite.”
Mark Twain

Nel renderci disponibili per affiancarvi nella scelta della vostra linea cortesia neutra o personalizzata o per gli altri oggetti complementari, vi auguriamo un buon lavoro.






0

La Linea Cortesia – 7 – Attenti alle etichette

Inviato da:

Controllate se nei prodotti che volete acquistare ci siano indicazioni precise sul prodotto come la formula INCI, obbligatoria per Legge, che indica in ordine decrescente l’elenco degli ingredienti contenuti. Questo elenco può essere inserito anche nel solo imballaggio esterno qualora ci siano problemi di spazio nella stampa sul prodotto stesso. Gli ingredienti devono essere riportati in questo ordine: fino all’1% in ordine decrescente, sotto l’1% in ordine sparso.

L’elenco è redatto in lingua inglese perché attraverso una terminologia standard unificata il cliente e il produttore, oltre che l’utilizzatore, sono facilitati nell’identificare tutte le sostanze presenti al fine di garantire una trasparente informazione e una giusta comparazione qualitativa.

Gli estratti vegetali e gli oli essenziali sono invece indicati con il nome botanico latino della pianta di origine (es. citrus limonum).

La nomenclatura infatti deve essere uguale per ogni paese del mondo.

Gli shampoo e i bagnoschiuma sono un’importante categoria di prodotti cosmetici lavanti che, se contengono troppe sostanze chimiche, possono danneggiare la pelle. Nell’acquisto di bagnoschiuma, gel doccia, shampoo e anche saponi (solidi o liquidi) è quindi bene leggere l’etichetta. Una prima regola per capire la qualità dei prodotti cosmetici lavanti è quella di valutare la schiuma: più un cosmetico è schiumogeno e più è ricco di tensioattivi che possono indurre secchezza della pelle e arrossamenti.






0

La Linea Cortesia – 6 – Kit cortesia speciali

Inviato da:

Un’altra interessante possibilità sono i Kit cortesia di benvenuto, questi pratici set già preconfezionati o da comporre da parte dell’Albergatore offrono notevoli opportunità.

Dobbiamo distinguere fra i kit già preconfezionati di prodotti di cortesia di base e fra kit dedicati ad esempio a particolari momenti dell’anno o a determinate categorie di clienti, vedremo di seguito nel dettaglio i vari suggerimenti.

I kit di cortesia di benvenuto, con i prodotti base già pronti in sacchettini o pochette consentono di rendere semplice e veloce il rifornimento nel bagno di questi articoli, ideali anche per soggiorni brevi di 1 o 2 notti (weekend).

Il cliente in genere apprezza questo innovativo modo di presentare la linea cortesia e, come si sa, avere un sacchettino da aprire rende tutti felici e curiosi come bambini.

Kit Cortesia Mare: questo kit specifico per strutture turistiche in località marittime ma anche per stabilimenti balneari consente di offrire all’ospite un gradito pacchetto di benvenuto con bagnoschiuma, crema corpo, set denti, salviettina, fazzoletti e in più il pratico sacchettino che rimane per l’interno soggiorno e successivamente per un utilizzo a casa come portatrucchi o altri accessori bagno.

Diversi sono i kit di Benvenuto per Residence, dedicati a case vacanze e villaggi turistici che posso contenere:
• Mini flaconi di detersivo per piatti e cucina/pavimenti
• Spugna morbida e ruvida
• Sacchetto dello sporco
• Rotolo carta igienica

Questi Kit e Set cortesia sono quindi composti dai prodotti che il cliente normalmente utilizza ma che non porta o si scorda di portare con sé nei suoi viaggi.






0

La Linea Cortesia – 5 – Personalizzare per distinguersi

Inviato da:

Perché gli articoli di cortesia possano diventare un veicolo pubblicitario occorre che i prodotti siano personalizzati con il logo della struttura, il packaging dovrà rispecchiare la “personalità” della struttura (moderna, classica, di prestigio, rurale) ed essere adatto alla tipologia di clientela a cui viene offerta (giovani, coppie, single, anziani) e alla motivazione del soggiorno (vacanza, cultura, business, etc.).

Negli alberghi che ospitano famiglie, ad esempio, sarebbe utile far trovare in camera un set di cortesia studiato per i piccoli ospiti, allegro e colorato, magari il tutto contenuto in un morbido peluche che sarà utilizzato come souvenir e trasformato in ottimo veicolo pubblicitario, vedi ad esempio la linea cortesia Baby Hotel.

Prendiamo come spunto alcune feste per dare un tocco di particolarità alla linea cortesia, ad esempio Natale, San Valentino, la festa della Mamma o del Papà, Carnevale: a volte basta poco per far optare la scelta di un albergo rispetto ad un altro, una semplice scusa che aiuti il cliente a decidere dove soggiornare.

Inserisci nel tuo sito un’offerta con un pacchetto specifico per questo determinato periodo offrendo oltre al soggiorno una piacevole sorpresa per la linea cortesia.
Per un turismo sensibile alla natura e all’ambiente far trovare in camera un set cortesia composto da prodotti naturali, come prodotti realizzati con olio d’oliva, germe di grano, olio di mandorle, all’uva, ai fiori di Bach, certificati o biologici, oli o sali da bagno con proprietà rilassanti e rigeneranti, fa apprezzare ancora di più al vostro ospite la sua vacanza e la scelta della vostra struttura. Vedi ad esempio linea cortesia Naturale.

Differenziate anche i prodotti in base al periodo, bassa/alta stagione oppure fra tipologia di camere standard, superior o suite.






0

La Linea Cortesia – 4 – Linea cortesia neutra o personalizzata?

Inviato da:

Non c’è in linea di principio una scelta vincente, sono entrambi soluzioni valide tenendo presente alcune considerazioni.
La prima è di scegliere esclusivamente prodotti di qualità:
L’efficacia, la piacevolezza al tatto, la fragranza, sono i primi fattori da considerare per valutare il prodotto. Il packaging e l’aspetto esteriore in generale sono importanti, ma non fondamentali come la qualità intrinseca del prodotto. Sicuramente l’estetica dovrà intonarsi con l’arredo, il gusto personale dell’Albergatore e l’immagine che la struttura vuole dare di sé, non dimenticando però che il cliente valuterà positivamente il prodotto soprattutto se sarà risultato gradevole e piacevole nel suo utilizzo. Questo non determina necessariamente un costo superiore, solo una maggiore attenzione al momento della scelta della linea cortesia da offrire. E per chi avesse maggiori risorse da investire, sarebbe un peccato privilegiare a priori prodotti di firma senza fare un confronto qualitativo o un test sui clienti.

Linea cortesia personalizzata:

Mettereste il vostro nome su un prodotto scadente? No, vero? Quindi il primo requisito nella scelta della vostra linea cortesia sarà sicuramente quello dib scegliere un prodotto di buona qualità, con una profumazione gradevole e non quelle profumazioni che odorano di detersivo.
Utilizzate la linea cortesia personalizzata come elemento e di pubblicità indiretta. Molti clienti prendono come souvenir i prodotti della linea cortesia, non tanto per utilizzarli ma come ricordo di una piacevole vacanza e possono diventare argomento di conversazione con amici e parenti, argomenti di post su blog o social network: insomma una ottima pubblicità indiretta ad un costo esiguo.

Linea Cortesia Neutra:

E’ importante distinguersi in tutto e per tutto dalle altre proposte che il mercato offre. Promuovere la propria unicità passa anche dalla linea cortesia: scegliere un prodotto standard che tutti possono avere, che non rispecchia né come packaging né come profumazione la vostra struttura, non aiuta a differenziarsi né a dare un’immagine omogenea della vostra struttura.
Scegliete quindi una linea meno conosciuta ma che ben si abbini come incarto e colori o profumazioni/ingredienti alla struttura.
Vi lavereste con un detersivo per piatti? No, e così neppure il vostro cliente!
Questa estremizzazione aiuta a capire che alcuni shampoo o bagno doccia hanno l’odore di detersivo e se anche fossero buoni come qualità nessuno li utilizzerebbe e darebbero una pessima impressione di come l’albergo tratta i suoi ospiti.
Ultimamente il Made in China è arrivato anche nei prodotti per la linea cortesia, oltre che sugli accessori come le ciabatte, e questo accade in un momento in cui i prezzi delle camere devono essere allineati al mercato e spesso i primi prodotti a farne le spese sono i prodotti per la linea cortesia. Ma se ci fermiamo a riflettere un attimo su quanto incide effettivamente sul soggiorno del cliente la spesa per i prodotti della linea cortesia ci rendiamo conto che si tratta di un’incidenza così modesta che non sposta assolutamente l’economia di nessuna struttura, ma sicuramente migliorerà molto i ritorni di immagine.
I risparmi e le ottimizzazioni dei costi possono essere trovati altrove, dove il risparmio non incide sulla qualità del servizio offerto, ad esempio assicurazione, acquisto di materiale per l’ufficio, scelta del gestore telefonico, ecc..
Consigliamo anche come alternativa di offrire un dosaggio minore, ma di qualità, ad esempio se attualmente utilizzate flaconi da 35ml, acquistate flaconi da 30 ml o 25 ml.






0

La Linea Cortesia – 3 – Cosa inserire nella linea cortesia?

Inviato da:

Sicuramente questi fondamentali prodotti per la pulizia del corpo:

1 bagnoschiuma, shampoo o shampoo doccia (funzionale per corpo e capelli);

2 o 3 saponette (lavandino e bidet);

1 cuffia doccia (per rispondere alle esigenze della clientela femminile);

1 spugna per le scarpe (per rispondere alle esigenze della clientela maschile).

Aggiungete a questi fondamentali prodotti qualche accessorio particolare, come ad esempio una crema per il corpo, una bustina di detergente intimo, una lima per le unghie, o comunque qualcosa di insolito che vi permetterà di distinguervi dai vostri concorrenti.
La percezione del vostro ospite sarà così completamente diversa: non arriverà il messaggio che gli vengono offerti dei prodotti perché in qualche modo siete obbligati a farlo, ma perché davvero vi prendete cura di lui e tenete al fatto che il suo soggiorno sia il più confortevole possibile.

La seconda cosa importante da valutare è la scelta del contenitore: flacone o bustina, scatolina o flow pack?
Il flacone è molto più prestigioso e semplice da usare, la bustina è più economica e crea meno ingombro nei rifiuti, ma attenzione che si apra bene, non c’è niente di più fastidioso che trovarsi sotto la doccia con la bustina che non si vuole aprire!

La scatolina è più prestigiosa della bustina, ma ponendo attenzione a dove la si pone, ad esempio in appositi vassoi porta linea cortesia, per evitare che si bagni e prenda un aspetto non presentabile.

Per la capacità dipende dal tipo di soggiorno medio dei vostri clienti, soggiorni di 1-3 giorni, bustina da 10/15 ml o flaconcino da 20/30 ml, soggiorno da 5-7 giorni possiamo suggerire un flaconcino da 30/40ml.

Fate attenzione ai prodotti troppo acquosi, che costano meno in acquisto ma obbligano il cliente ad un maggior consumo, inquinando di conseguenza anche di più.






0

La Linea Cortesia – 2 – Quanto è importante per l’ospite la linea cortesia?

Inviato da:

In TripAdvisor ci sono più di 500 commenti relativi alla cortesia che non possono e non devono essere ignorati.
• “Una cosa che mi lascia molto disappunto è che da nessuna parte trovo spazzolino e dentifricio, che notoriamente sono le cose che si dimenticano più spesso!!”
• “Le ciabatte non ci sono quasi mai, quindi apprezzo molto i posti che le forniscono.”
• “Preferisco prodotti utili non costosissimi ad un set cortesia magari di marca ma dove mancano prodotti come il set strucco.”
• “Il kit da bagno è un modo per misurare la cura per il cliente che ha un Albergatore.”
• “Molto graditi ed utili per me sono anche i bastoncini per le orecchie e le compresse di cotone leva-trucco.”
Il set cortesia è quindi sicuramente un elemento distintivo della vostra struttura ed è fra i fattori che determinano il grado di soddisfazione dei vostri ospiti. Non deve perciò essere trascurato ma piuttosto considerato come un investimento pubblicitario per far apprezzare e ricordare la struttura, fidelizzando quindi la clientela.
Il livello dei prodotti di cortesia deve essere del livello dell’Albergo, l’ospite si aspetta una dotazione più importante in un albergo di lusso rispetto ad un Albergo a 3 stelle, ma in entrambi i casi comunque quello che deve fare da padrone è la qualità dei prodotti!






0
Pagina 2 del 3 123