Come risparmiare e acquistare arredi per il proprio albergo

Inviato da:

Come è noto l’emergenza legata al Covid-19 ha influito pesantemente sul settore travel, determinando un blocco delle attività ricettive, che si avviavano verso la ripresa stagionale, che generalmente caratterizza il periodo primaverile ed estiva.

La mancanza di proventi derivati dal lavoro e di forme di sostegno adeguate alle esigenze del ricettivo ha determinato un assottigliamento del portafoglio investimenti. Riaprire, infatti, sarà possibile solo con il rispetto delle norme imposte dai decreti governativi, atti a preservare la salute pubblica.

Se da un lato sarà necessario investire nell’acquisto di strumentazioni di pulizia più sofisticate come sistemi a vapore o generatori di ozono, allo stesso tempo sarà indispensabile dotare il proprio albergo di piantane igienizzanti, per favorire la pulizia delle mani, quando non è possibile lavarle con acqua e sapone, ma anche dispositivi per la sanificazione della persona o degli abiti attraverso prodotti ad hoc, pensati per la camera e l’accoglienza.

Allo stesso tempo, resta viva l’esigenza, da parte di una struttura ricettiva, di preservare una fetta del proprio budget per investire nell’acquisto di arredi e accessori, volti a migliorare la propria ospitalità per rendere il soggiorno dell’ospite più confortevole.

Tuttavia, se i budget stanziati per l’acquisto di arredi e accessori per il proprio albergo dovessero risultare troppo esigui per acquistare attrezzature, accessori e/o arredi per il proprio albergo, una soluzione per mantenere alta la competitività può essere quella di ricercare tra le offerte di seconda mano quello di cui si ha l’esigenza.

Se si decide di acquistare un prodotto usato occorre anzitutto cercare un venditore accreditato che proponga articoli adatti al settore ricettivo e allo stesso tempo siano conformi alle normative vigenti.

Altro aspetto è che il prodotto deve essere in buone condizioni, quindi non deve presentare difetti estetici rilevanti ed essere funzionale in tutte le sue parti. Per trarre vantaggio dall’acquisto di attrezzature e arredi usati, infatti, è necessario acquistare prodotti in buone condizioni, che non vanno a inficiare la qualità e l’efficienza del proprio servizio di assistenza.

Attraverso l’acquisto di attrezzature e arredi usati si ha poi un duplice beneficio: il primo è quello di risparmiare sul prezzo d’acquisto del prodotto. Il secondo beneficio è quello di contribuire alla sostenibilità ambientale, nell’ottica del riuso.

La vendita di attrezzature e arredi usati può rappresentare anche un’ottima occasione per chi ha un surplus nella propria struttura ricettiva e desidera liberarsi di qualche suppellettile oppure di qualche prodotto non più necessario.

Dalla vendita di questi prodotti si possono realizzare dei guadagni che possono diventare la base di nuovi investimenti, soprattutto se si deve far fronte alle nuove esigenze di adeguamento.

Il problema per chi compra e chi vende è trovare il canale più sicuro, dove domanda e offerta si incontrino. In tal senso, prende vita il progetto Usatohotel.it che a differenza di portali generalisti, consente agli addetti ai lavori di incontrarsi su una piattaforma digitale specializzata per i prodotti destinati al settore ricettivo.

I prodotti sono vagliati, prima che l’annuncio di vendita venga messo online. L’assenza di commissioni rende le transazioni maggiormente convenienti.

Se si sfruttano i canali sicuri e adatti al proprio ambito commerciale, l’acquisto e la vendita di attrezzature, arredi e accessori può rappresentare una soluzione auspicabile in ottica di sostenibilità, riuso e risparmio.






0
  Related Posts

Aggiungi un commento


4 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.