Stop agli intrusi

Inviato da:

Più volte nel corso del tempo ci siamo occupati del problema delle cimici da materasso. L’infestazione da cimice è una delle criticità di cui l’albergatore deve avere consapevolezza, per affrontarla con le dovute prevenzioni, precauzioni e con i giusti rimedi ai fini di una completa debellazione in caso di infestazione.

In passato abbiamo rivolto la nostra attenzione ad alcuni rimedi, come le Macchine di produzione Ozono e il Cimex Eradicator. Tuttavia esistono attività preventive che possono aiutare a evitare di trasformare il materasso nel perfetto habitat per le cimici.

Bisogna tener presente che il corpo umano trascorre diverse ore ogni notte a contatto con il materasso, o anche di più nel caso di degenti in case di riposo e strutture per l’accoglienza. Si stima che, dopo la cucina, sia proprio la camera da letto il secondo luogo più ricco di germi, come sostiene il Dr. Philip Tierno, eminente docente di microbiologia presso la New York University; tuttavia non esistono in commercio molti prodotti specifici per la pulizia della zona notte.

La domanda che potremmo farci a questo punto potrebbe essere: come difendersi dalle cimici?

La prima azione da effettuare è quella di informarsi. Solo una volta chiaro il problema, sarà possibile mettere in pratica tutte quelle azioni di prevenzione per ostacolare forme di infestazione che possano diventare severe. Ma andiamo con ordine.

Come inizia un’infestazione da cimice

Se in un ambiente sono effettuate correttamente le operazioni di pulizia e manutenzione, come chiaramente deve essere fatto in un Albergo, c’è un’alta probabilità che le cimici siano introdotte dall’esterno; non a caso la cimice è chiamata anche “l’insetto del viaggiatore” perché si attacca alle borse, agli zaini oppure alle valigie.

Le intercapedini vicino al letto, lo spazio tra il letto e la parete, il materasso e le reti sono angoli bui e perfetti per nascondersi. Pur potendo sopravvivere circa un anno senza nutrirsi (a prova della coriaceità dell’insetto), la cimice, come tutti i parassiti, cerca di avvicinarsi quanto più possibile alle sue prede.

Come accorgersi della presenza delle cimici?

Le cimici da letto lasciano segni abbastanza evidenti della loro presenza; tra questi ultimi possiamo notare:

  • macchie scure su lenzuola, tessuti, indumenti e guanciali derivanti da escrementi e dal sangue delle cimici che possono essere schiacciate
  • le cimici lasciano un odore sgradevole, per cui anche nell’ambiente si può riconoscere la loro presenza

Come prevenire un’infestazione di cimici dei letti?

Fino a quanto detto, sembrerebbe impossibile prevenire un’infestazione da parte di questo insetto così insidioso. Basti pensare che anche liberarsi di rete e materasso, in caso di infestazione, non è sufficiente per sconfiggere definitivamente le cimici. Quindi, in particolare per l’albergatore, è necessario mettere in pratica tutte le soluzioni a disposizione per prevenire il problema. Oltre a effettuare le pulizie scrupolosamente, è opportuno inserire in stanza accessori come reggivaligia o appendini e scomparti ad hoc su cui riporre comodamente zaini o borse per evitare che vado a contatto del letto.

Anche questi accorgimenti, tuttavia, possono risultare non sufficienti per scongiurare un’infestazione da cimice. L’ospite, infatti, non può essere controllato quando è in camera, e non possiamo avere riscontro su dove quest’ultimo poggi cappotti, valigie o altri indumenti e accessori che siano stati a contatto con ambienti potenzialmente a rischio (tra questi ultimi annoveriamo sale di attesa, mezzi di trasporto pubblico e luoghi molto affollati).

Per consentire agli ospiti di dormire in un ambiente salubre e in modo sano, in questi casi conviene dotare materassi e cuscini di apposite protezioni: questo perché senza una fodera ad hoc negli imbottiti si riproducono batteri e funghi, che come ben sappiamo possono essere nocivi per la salute.

Bisogna considerare, inoltre, che dalla fine degli anni Novanta assistiamo a una fase di recrudescenza delle cimici. Probabilmente le cause sono da riscontrare nella maggior possibilità di spostarsi e di effettuare viaggi internazionali, nel cambiamento dei metodi di disinfestazione e anche nella resistenza sviluppata dalle cimici agli insetticidi.

Dobbiamo anche considerare che l’infestazione da cimici viene spesso scoperta dopo 3-4 mesi perché, grazie alla conformazione appiattita, la cimice riesce a infilarsi nei punti più nascosti come il materasso e la base del letto.

Esistono particolari fodere sono un prodotto studiato per sigillare il materasso e scongiurare i pericoli di infestazione. La loro efficacia è comprovata da test di laboratorio che ne evidenziano la capacità di essere a prova di puntura e prova di fuga delle cimici.

Le fodere sono realizzate in maniera tale da evitare che si creino tasche o pieghe in cui le cimici possano nascondersi.

Le fodere sono realizzate con un materiale avanzato chiamato Miracle Membrane®. Quest’ultimo migliora la pulizia della biancheria da letto grazie a:

  • Impermeabilità
  • Porosità al vapore nell’aria
  • Ipoallergenicità

Infine, il particolare tipo di fodera crea una barriera contro acari e allergeni.

Per impedire l’infestazione da cimici vedi maggiori informazioni sulle fodere sigillanti anti-cimici, e previeni in maniera efficace il problema delle cimici dei letti.






0
  Related Posts
  • No related posts found.

Aggiungi un commento


2 × tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.