Piante artificiali in albergo: quali sono i vantaggi?

Inviato da:

Non c’è niente di più bello e decorativo di una pianta per impreziosire un ambiente e dare un tocco di classe. Purtroppo, scegliere piante vere, per aggiungere un elemento di arredo, sia nelle camere che negli spazi comuni di una struttura ricettiva qualsiasi richiede particolari attenzioni.

Bisogna considerare che alcune essenze vegetali potrebbero scatenare allergie nei propri ospiti oppure ai propri dipendenti, nonché richiedere numerosi accorgimenti per prolungarne la vita il più possibile. Di conseguenza, se abbiamo scelto di inserire delle piante vere all’interno delle camere e degli ambienti comuni del nostro albergo, dobbiamo scegliere con cura le essenze più adatte allo scopo.

Se da un lato, come abbiamo accennato, le piante vere presentano numerose complicazioni dovute alla loro coltivazione e manutenzione, dall’altro canto sarebbe impensabile immaginare un ambiente accogliente privo di verde.

Vediamo quali sono nel dettaglio le complicazioni a cui un gestore d’albergo o un imprenditore del settore ricettivo va incontro nell’allestimento di uno spazio interno con piante vere. Il primo problema è legato all’esposizione e alle condizioni climatiche che caratterizza l’ambiente. La collocazione delle piante, quindi, deve tenere in conto temperatura, luce e umidità degli ambienti per una resa ottimale.

Questo aspetto limita, di fatto, anche la scelta delle essenze vegetali. Non è sempre detto, infatti, che le piante, che esteticamente valorizzerebbero meglio l’ambiente, siano compatibili con quest’ultimo. Ricordiamo, poi, che tutte le piante sono soggette alla perdita del fogliame, per cui i pavimenti o il mobilio sulle quali sono poggiate richiedono una pulizia continua.

Allo stesso modo le piante che presentano fiori sono soggette ad altri tipi di problematiche, come per esempio lo spargimento del polline sulle superfici e nell’aria e il naturale essiccamento delle efflorescenze, per cui vanno eliminate in maniera tempestiva le parti secche che risulterebbero antiestetiche e darebbero un’idea di scarsa pulizia e disordine.

Il verde, se non curato come si deve, rischia di diventare un elemento che squalifica, piuttosto che aggiungere pregio e valorizzare gli ambienti della nostra struttura ricettiva. Se non si dispone di personale dedicato, è difficile che la cura delle piante diventi un aspetto semplice da gestire, in termini di costi e tempi.

Quali sono quindi le soluzioni più adatte per arredare gli spazi con un tocco di colore e creare continuità tra l’ambiente interno ed esterno?

Le piante artificiali possono rappresentare la soluzione ideale, ammesso che si investa sulla qualità, cerca delle soluzioni che sono molto simili alle piante vere, ma con il vantaggio di avere costi e tempi di manutenzione molto contenuti.

In particolare, le piante artificiali comprendono sia la riproduzione di piante da interno che da esterno. Sarà possibile, quindi, acquistare anche siepi artificiali, ideali per arredare lo spazio esterno in prossimità di dehors e creare delle vere e proprie oasi di relax, dove l’ospite può sostare in piena privacy.

Gli articoli proposti sono rigorosamente Made in Italy e di alto livello qualitativo. Le piante sono costruite ramo per ramo, con tronchi naturali attentamente scelti. Tutti i materiali utilizzati sono innovativi, duraturi e realistici.

Proprio grazie al procedimento innovativo di costruzione e all’alta qualità delle materie prime è stato possibile ricreare le più belle varietà botaniche presenti in natura. Pertanto, le piante artificiali proposte sono ben lontane da riproduzioni poco accurate o dall’aspetto finto e dozzinale, ma risultano perfette e armoniche nella loro composizione.

Scegliendo questo elemento decorativo per gli ambienti del proprio albergo, B&B, hotel o altra struttura ricettiva, sarà possibile accedere a un ampio catalogo, che consentirà di personalizzare il proprio ordine in base alle proprie preferenze e gusto, abbinandosi perfettamente allo stile proposto negli ambienti.

Per maggiori informazioni, vai sul sito www.prodotti-alberghi.it e progetta il verde nella tua struttura ricettiva scegliendo prodotti che garantiscono performance ottimali.






0

Come gestire la raccolta differenziata in albergo: i cestini e contenitori migliori

Inviato da:

La raccolta differenziata rientra nelle best practice a tutela dell’ambiente, attuata non solo a livello privato, ma utile allo scopo di ridurre gli sprechi anche in ambito ricettivo. Per fare in modo che questa venga rispettata in camera e negli ambienti comuni dagli ospiti, sia stranieri e sia locali, e consentire loro di differenziare in maniera corretta, occorre creare un sistema virtuoso per evitare di incorrere in sanzioni.

In tal senso, Fas Italia propone diverse soluzioni per ottimizzare le operazioni di conferimento e di svuotamento e manutenzione dei contenitori per la raccolta differenziata. Nel dettaglio, dobbiamo distinguere tra soluzioni ideali per la camera e quelle, invece, perfette per la collocazione nelle aree comuni.

Per la camera d’albergo troviamo diversi cestini, divisi all’interno con scomparti colorati, che aiutano a capire qual è la tipologia di rifiuto da conferire. In particolare, questo tipo di cestino ha il vantaggio di ottimizzare lo spazio in camera, perché può essere collocato in un angolo, oppure nei pressi della scrivania.

Grazie agli scomparti estraibili un unico cestino può contenere diversi tipi di rifiuti, così da non doverne collocarne troppi all’interno dello stesso ambiente. Inoltre, questa tipologia di cestino è semplice da svuotare e consentirà al personale addetto alle pulizie di risparmiare tempo prezioso.

I cestini sono disponibili in plastica con scomparti interni di colori personalizzabili, in base al contenuto che si vuole destinare. In camera si potrebbe lasciare in bella vista una brochure su come differenziare i rifiuti e come associarli agli scomparti di diverso colore.

Il cestino portarifiuti per raccolta differenziata è disponibile nella versione economica in plastica, come il modello visionabile qui, ma se si desidera una versione più elegante e discreta è possibile richiederlo con rivestimento in similpelle o simil velluto. In tutte le sue versioni, questo cestino portarifiuti per la raccolta differenziata in camera d’albergo assicura ottime prestazioni, design semplice e funzionale.

Se, invece, si è alla ricerca di soluzioni per gli ambienti comuni sono disponibili sul mercato diverse tipologie di contenitori portarifiuti in acciaio inox. I modelli di design rendono possibile il collocamento nelle aree comuni, come bar, reception, area benessere e corridoio. Inoltre, sono realizzati con un materiale resistente, disponibili in finiture lucide, satinate o verniciate, facili da pulire e svuotare.

Allo stesso tempo sono presenti anche versioni complete di posacenere, perfette da collocare in dehor, nei pressi degli ingressi dell’albergo e in tutte le sale dove è concesso agli ospiti fumare.

Questa tipologia di contenitore presenta l’interno bipartito o tripartito. Sono disponibili anche soluzioni in acciaio inox che presentano il frontale colorato, per facilitare il conferimento dei rifiuti. Alcuni contenitori sono dotati di coperchio basculante, così da evitare spiacevoli fuoriuscite dal sacco.

Infine, per gli ambienti di servizio possono essere collocati degli armadi con ripiani interni regolabili, così da consentire la massima flessibilità di utilizzo. L’ampia gamma di contenitori per la raccolta differenziata per le aree comuni può essere visionata al seguente indirizzo web https://www.prodotti-alberghi.it/cestini-raccolta-differenziata.

Qualità, prezzi competitivi e una gran quantità di modelli per gli ambienti comuni e le camera, questo è il segreto di Fas Italia per accontentare tutti i propri partner. Se si desidera combinare prodotti di alto livello e prezzo conveniente, le soluzioni per la raccolta differenziata presenti nel nostro catalogo sono adatte a soddisfare qualsiasi esigenza.






0

Sistemi di raffrescamento

Inviato da:

L’estate è ormai alle porte e mentre ci si accinge a preparare tutto ciò che serve per accogliere i flussi turistici previsti per la bella stagione e affinché tutto risulti perfetto, bisogna controllare che ogni ambiente della propria struttura consenta una piacevole fruizione all’ospite.

In particolare, gli spazi esterni devono essere curati con attenzione, per evitare che l’ospite sia costretto a rimanere in camera per fuggire la calura estiva. In tal senso il raffrescatore consente di godere degli spazi esterni con la massima tranquillità, grazie a un sistema accuratamente studiato per garantire un’aria fresca e una piacevole ventilazione.

Questo dispositivo, infatti, è stato appositamente progettato per i locali pubblici, come dimostra il design funzionale che ne limita l’ingombro, e si colloca facilmente negli angoli di dehors, giardini e spazi esterni. Il raffrescatore è alto 170 cm, un’altezza che consente un flusso alto di aria fresca sotto ombrelloni, tende, tensostrutture e dehor.

Il potente flusso di aria fresca di 3500 m 3/h può essere regolato sia in orizzontale che in verticale. L’orientamento del flusso d’aria può essere comandato dal display touch screen o dall’apposito telecomando.

L’apparecchio è anche molto silenzioso ed è caratterizzato da un capiente serbatoio dell’acqua con galleggiante per il controllo visivo e l’apposito segnale sonoro. Il dispositivo crea in poco tempo un’oasi di aria sana, fresca e ventilata, laddove è utile.

Un’altra caratteristica vincente è costituita dal dispositivo UV antibatterico integrato che permette di restituire aria sana, dato che all’interno del serbatoio è presente una lampada UV che permette la sterilizzazione dell’acqua, evitando, in questo modo la formazione di batteri e muffe.

Ma come funzione questo sistema di raffrescamento? Essendo un raffrescatore di tipo evaporativo il dispositivo è dotato di speciali pannelli in cellulosa, che vengono bagnati d’acqua nel corso del circolo di raffrescamento. L’aria calda che viene attirata dall’esterno verso questi speciali pannelli in cellulosa da un potente ventilatore assiale, per poi essere rinfrescata attraverso il processo di evaporazione, quindi viene immessa nell’ambiente con una temperatura inferiore.

Un sistema ad hoc consente di risparmiare energia ma consente di ridurre in pochi minuti la temperatura percepita, senza pesare troppo sulla bolletta energetica. Il raffrescatore può essere utilizzato sia all’aperto, ma anche in ambienti al chiuso con finestre aperte, cosa non possibile con altri sistemi di raffrescamento per interni. In più, essendo portatile può essere collocato dove più serve, senza particolare sforzo o fatica.

Inoltre, la sua azione non solo rinfresca e ricambia l’aria, ma è in grado di eliminare fumo e odori che possono dare fastidio al cliente. Costruito con un design molto piacevole, dallo stile moderno e discreto, di conseguenza può essere collocato senza alcun problema in qualsiasi ambiente, visto che è dotato di rotelle piroettanti e di una pratica maniglia.

Se si è alla ricerca di una soluzione poco ingombrante che rinfresca e ricambia l’aria in pochi minuti, con la massima efficienza questo raffrescatore è sicuramente un prodotto da prendere in considerazione. Maggiori informazioni su www.forniture-alberghiere.biz/hall-e-reception






0

Soluzioni per limitare l’uso della plastica in albergo

Inviato da:

Il problema della produzione di rifiuti in plastica tocca da vicino anche il settore turistico, che dovrà adeguarsi alle normative che via via sono state promulgate dai diversi paesi. Il Parlamento Europeo ha accolto la proposta di legge che ha come scopo quello di vietare la produzione di alcuni dei più diffusi prodotti monouso a partire dal 2021.

Tra questi ultimi figurano: le posate, i piatti di plastica, le cannucce monouso, i cotton fioc e i bastoncini di plastica per palloncini. Questi prodotti, infatti, spesso non possono essere riciclati e se non smaltiti correttamente, finiscono in mare, creando delle vere e proprie isole di plastica che contaminano l’ambiente marino.

L’impegno non riguarda solo le case produttrici di imballaggi e prodotti monouso, ma anche l’ambito ricettivo, che viene fortemente penalizzato da strategie di raccolta e riciclaggio della plastica insufficienti a evitare la dispersione delle plastiche e microplastiche nell’ambiente.

Come ci dimostrano i dati è indispensabile invertire la rotta attraverso strategie che consentano di ridurre i rifiuti di plastica. Quali sono le soluzioni per il settore ricettivo? Molti prodotti monouso di cortesia possono essere sostituiti con dispenser per shampoo doccia, specifici per alberghi e B&B.

Con questi pratici erogatori di cortesia in dispenser per lo shampoo doccia e/o il bagnoschiuma, si potrà limitare l’uso di prodotti monodose e di conseguenza limitare la produzione dei rifiuti.

Proprio in tal senso, Fas Italia si è adoperata per proporre ai propri clienti una linea cortesia che non fa sprechi. Flaconi e bustine monodose costituiscono un rifiuto da smaltire quotidianamente, i dispenser riducono notevolmente la quantità di rifiuti, in particolare, in quelle strutture dove bisogna gestire un flusso turistico importante.

Questi dispenser consentono anche di risparmiare in termini di tempo di gestione degli ordini e del rifornimento dei prodotti cortesia. Inoltre, il dispenser prevede un alloggiamento con blocco, affinché risulti inamovibile da parte dell’ospite.

Il dispenser di cortesia consente che tutte le informazioni sul prodotto contenuto all’interno sia ben leggibili, ed è indispensabile che sia ricaricato sempre con il medesimo contenuto. Questo aspetto è molto importante per permettere all’ospite di prendere visione degli ingredienti, non solo per valutare la qualità ma anche di controllare se ci sono particolari componenti all’interno in caso di allergie.

Curare la propria linea cortesia scegliendo prodotti di qualità, Made in Italy, compatibili con le nuove esigenze di mercato e che riducano significativamente i rifiuti in plastica è una strategia che sicuramente sarà apprezzata anche dai propri ospiti.

Con Fas Italia è possibile scegliere, anche nel caso di dispenser, sempre prodotti di alto livello qualitativo e costo competitivo, perfetti per i bisogni della propria struttura ricettiva.






0