Sei pronto ad accogliere l’ondata di turisti stranieri?

Inviato da:

Non è un segreto che il Bel Paese attiri turisti da ogni parte del mondo, soprattutto in estate, quando a farla da padrone sono principalmente le mete balneari e le spiagge del Sud, che riscuotono sempre più consensi e preferenze. La conferma di questo dato ci arriva da Expedia, che in base a una ricerca ha misurato l’interesse crescente da parte dei mercati internazionali verso le più note località balneari della nostra costa. Il periodo di riferimento di tale ricerca va dal 1° febbraio al 15 marzo.

Da un’analisi delle ricerche effettuate sui portali del Gruppo, si evidenzia che la domanda da parte dei turisti australiani è aumentata del 45%, mentre quella proveniente da Stati Uniti e Svezia è incrementata per oltre il 40%. In questo quadro, tuttavia, è il mercato svizzero ad essere caratterizzato da una crescita maggiore. Tra le preferenze dei viaggiatori, al primo posto nel ranking si conferma il Salento, seguito dalla Costiera Amalfitana, Ischia, Versilia, Olbia e Trapani. ma anche in Toscana i turisti sono previsti in aumento per il 2016..
Secondo le stime di Federalberghi nel periodo giugno-settembre gli esercizi ricettivi italiani (alberghiero ed extralberghiero) accolgono circa 54,9 milioni di persone, per un totale di 235,7 milioni di pernottamenti, che equivalgono al 50% degli arrivi annui ed al 61% delle notti dormite.

I turisti stranieri in Italia generano quasi il 51% degli arrivi estivi (27,9 milioni), quota di mercato che si è sensibilmente ampliata negli ultimi anni (era infatti al 46% nel 2010), mentre il numero degli italiani è rimasto pressoché stabile.
Bisogna tener conto anche un altro fattore che riguarda la maggior diffusione dei mezzi informatici e alla possibilità di connettersi a internet da diversi device. Grazie alle nuove tecnologie, oggi, i turisti da tutto il mondo possono informarsi, visionare offerte, pacchetti, valutare recensioni ed effettuare una scelta della località in cui trascorrere le proprie vacanze.

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che i turisti stranieri hanno grandi aspettative, anche perché chi viene da molto lontano investe somme abbastanza considerevoli e affronta viaggi di parecchie ore. Tenendo presenti questi aspetti, è chiaro che il settore ricettivo non possa farsi assolutamente trovare impreparato, e soprattutto deve mantenere alte quelle che sono le aspettative in merito al servizio di accoglienza.
Anzitutto bisogna avere uno sguardo critico verso la propria offerta e porsi le domande giuste:

Sono pronto ad accogliere turisti stranieri?

L’offerta e i comfort proposti sono conformi alle abitudini degli ospiti provenienti da diverse parti del mondo?

Ho nel mio staff personale competente e in grado di interagire con la clientela straniera?

Sto mettendo in atto le strategie necessarie per far sentire i miei clienti bene accolti?

In questo caso bisogna tener presente quali sono le necessità di ogni tipologia di turista per creare l’offerta giusta. Anzitutto bisogna analizzare le dotazioni presenti in camera. Per esempio, i turisti si aspettano di trovare in stanza il frigobar e la cassaforte. Queste due componenti sono diventati immancabili nella dotazione di una camera.

Ricordiamo che il frigobar assolve a diverse funzioni: la prima, a vantaggio dell’albergatore, perché può essere uno strumento remunerativo e di marketing; la seconda, a vantaggio dell’ospite, che può utilizzare il minibar per conservare medicinali o prodotti specifici per la prima infanzia..
Da controllare prima del pieno della stagione turistica è il funzionamento della cassaforte, assicurandosi che siano presenti in stanza istruzioni dettagliate tradotte in più lingue, così che l’ospite possa usufruirne in tutta tranquillità e, soprattutto, in piena autonomia.

Alcune dotazioni in stanza sono consolidate a livello internazionale, come per esempio il set con bollitore e tazze. Offrite al cliente anche un piccolo assortimento di prodotti in bustina come the, caffè e cappuccino, magari accompagnati da qualche biscottino. Quest’attenzione sarà particolarmente apprezzata da chi, per esempio, ha affrontato un lungo viaggio e potrà così sentirsi accolto e benvoluto, nonché coccolato.

La selezione dei prodotti di cortesia deve essere effettuata con attenzione, scegliendo articoli con profumazioni gradevoli e leggere. Offrire prodotti Made in Italy con fragranze che richiamano il territorio può rappresentare un plus particolarmente apprezzato.

Fas Italia ha lanciato una serie di prodotti cortesia, in tal senso, che richiamano i profumi tipicamente italiani, come l’olio di oliva, il germe di grano, le arance, le mandorle e la nostra linea esclusiva all’uva. Tutti questi prodotti si contraddistinguono non solo per l’alta qualità delle materie prime utilizzate per la loro composizione, ma anche per le caratteristiche emollienti e nutritive, ideali per idratare la pelle dopo una giornata trascorsa al mare.
Infine, personalizzate l’offerta con altri accessori di cortesia come kit per la barba, il set denti e le ciabattine: queste ultime rappresentano uno dei comfort irrinunciabili. Inoltre, se avete moquette in camera, offrire le ciabattine significa anche preservarla da macchie e da altre sostanze come sabbia e salsedine.

Fas Italia offre una lunga serie di soluzioni, anche personalizzabili, che consentono di aumentare la sensazione di comfort in camera. In tal senso, sono diversi gli Alberghi e i B&B anche situati nel Sud Italia che hanno deciso di affidarsi alla nostra esperienza nel campo delle forniture alberghiere.
Da anni sensibilizziamo i nostri clienti a porre sempre più attenzione alle novità e ai cambiamenti che investono il settore dell’ospitalità, e su come le dotazioni della camera possano influenzare l’opinione degli ospiti, che spesso sono chiamati in prima persona a valutare le strutture ricettive mediante i siti di recensioni.

Se si vuole puntare a costruirsi una brand reputation vincente e creare un rapporto di fidelizzazione con i clienti, bisogna investire in qualità e rendere il servizio adeguato alle abitudini e alle aspettative dei turisti stranieri.






0

Food & Beverage per Frigobar

Inviato da:

La presenza del frigobar è indispensabile nelle camere degli alberghi: diventa quindi una necessità improrogabile,se vogliamo avere un ritorno economico e di immagine, rifornire il frigobar di prodotti monodose che abbiano un ottimo rapporto qualità/prezzo ma che risultino allo stesso tempo appetibili per l’ospite.

È iniziata la bella stagione, che porta con sé voglia di rinnovamento; cambiano i ritmi, anche del nostro organismo “in vacanza”, premiando stili di vita e alimentari più leggeri e dinamici.

Puntare su prodotti monoporzione di qualità, naturali o biologici non è solo una scelta commerciale vincente ma anche un’attenzione ai bisogni del cliente: una strategia che mette in condizione gli albergatori di crearsi nuove opportunità di guadagno.

Con la crescita della cultura del cibo e del mangiar sano, c’è la voglia di trovare un nuovo stile, scoprire nuovi sapori senza rinunciare al gusto e fare il pieno di energia, benessere, beauty & fitness, alimentazione naturale.

Ciò che può fare la differenza è ancora il valore della qualità: branding & innovation, intesi come sviluppo dell’offerta e del servizio di Hospitality, con proposte di prodotti per esigenze specifiche, soprattutto nutrizionali. Qualità e specificità risentono molto meno della concorrenza e della crisi e aumentano notevolmente la percezione del servizio offerto, valorizzando e qualificando l’immagine dell’hotel stesso, che dimostra capacità di differenziarsi, con un attenzione alla qualità dei prodotti offerti, ma anche che tiene alla salute dei propri clienti.

Filosofia di gusto e benessere, senza trascurare esigenze dietetiche, come l’intolleranza al glutine o la severa limitazione all’assunzione di zuccheri o sostanze di origine animale, offrendo quindi particolari prodotti adatti o necessari per alcune persone, come ad esempio i prodotti per celiaci, inserendo nel frigobar una linea dedicata con sfiziosi snack senza glutine.

La nuova linea Food & Beverage di FAS ITALIA renderà più attraente l’azienda alberghiera agli occhi dei clienti, fornendo gli strumenti per puntare su Sviluppo e Crescita, a dimostrazione di come il benessere passa anche dal cibo e possa diventare un plus in più per attirare i nuovi clienti.






0

Il Frigobar delle Bontà

Inviato da:

Comprereste più volentieri una brioche confezionata oppure un trancio di dolce dall’aspetto invitante che emana un profumo sfizioso anche se il dolce costa di più? Il dolce eh?……
E perché il vostro cliente dovrebbe acquistare dal frigobar un pacchetto di noccioline salate, magari indigeste e forse a caro prezzo?

I prodotti all’interno del frigobar sono sempre gli stessi, dagli alberghi di città a quelli di mare, contengono sempre i soliti prodotti, inoltre il frigobar è sempre situato in basso dove è difficile vedere il suo contenuto se non piegandosi in una posizione non comoda e quasi sempre l’occhio non viene catturato da niente di invitante o di nuovo che stuzzica l’appetito o invoglia a bere.
Non sarà mica per questo che ci sono pochi consumi di prodotti dal frigobar?

Torniamo come riferimento all’esempio del trancio di torta: se all’interno del frigobar ci fossero inserite delle bevande e degli snack dal packaging invitante, prodotti nuovi, di qualità, sani e gustosi, promossi magari da un volantino o da uno specifico menu per il frigobar, dove si invita il cliente ad assaggiare queste delizie, sicuramente anche il cliente sceglierebbe di utilizzare il frigobar.

Un’ampia scelta di prodotti per rifornimento frigobar nuovi, gustosi, sani, per andare incontro alle sempre più richieste degli ospiti interessati a prodotti salutari, sono visibili qui.






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 8 – Incrementare le vendite: esempi pratici

Inviato da:






Fra le strategie che consigliamo per contrastare i consumi ridotti del minibar è di provare ad inserire un Happy Hour, dove ad esempio, ci sono sconti del 20% sui consumi dal minibar effettuati in orari particolari, che devono essere gestibili nei controlli dei consumi in determinate ore.
Utilizzate un portadepliant da mettere sul frigo o sulla scrivania per indicare dove è il frigobar e incuriosite il cliente con offerte o foto invitanti.

 

Esempio:

Egregio Cliente Benvenuto,
per rendere più gradevole il tuo soggiorno abbiamo provveduto a installare il minibar all’interno del mobile. (oppure “il minibar è in questo mobile”)
All’interno trovi prodotti di qualità, che vengono costantemente controllati, abbiamo anche inserito alcuni articoli (biologici, energetici, delizie del palato, gradevoli stuzzichini, bevande naturali, ecc.), per offrirti piccoli momenti di delizia per il tuo palato.
Abbiamo scelto un frigobar di prima qualità, con zero decibel di rumore per offrirti nella camera il massimo del confort e di praticare i migliori prezzi possibili per darti l’opportunità di usufruire di questo servizio.

La Direzione

Se avete clienti “tecnologici” inserite anche il Tag QR con scritto, ad esempio:

Visualizza il contenuto del minibar con il tuo cellulare.
Scatta una foto a questa immagine.

Linkato ad una pagina del vostro sito (anche non pubblica) dove avrete messo un’immagine invitante del contenuto del minibar.

Potete fare anche un test inserendo nella documentazione della camera fra i vari listini prezzi anche un piccolo testo esplicativo sulla motivazione dei prezzi del minibar.

Esempio:

Perché i prezzi del minibar sono più alti rispetto al BAR?
Inserire un frigobar di qualità, affidabile e silenzioso all’interno della tua camera ha un suo costo, oltre alla gestione di controllo quotidiano che ci permette di garantirle sempre prodotti freschi ed incide chiaramente sul prezzo degli stessi.

A voi sperimentare, nella speranza che questi brevi spunti vi possano essere d’aiuto e che vogliate condividere con noi i vostri successi, sarà nostro piacere pubblicare su questo blog le vostre esperienze.

A vostra disposizione il sito con la più ampia gamma di minibar affidabili e silenziosi!






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 7 – Baby Hotel e Famiglie

Inviato da:

Siamo forse la prima azienda che si occupa di forniture alberghiere che dedica un settore specifico di prodotti destinati ai bambini: Baby Hotel. Pensiamo infatti che il cliente tipo di un albergo, che non sia orientato al settore business, siano principalmente le famiglie: genitori e bambini. Rifornite quindi il vostro frigobar con prodotti adatti per i più piccoli. Per i clienti attenti alla dieta e al benessere potete invece proporre bevande dietetiche e prodotti biologici. Ricordate anche di far trovare in tutti i casi dei piccoli stuzzichini come biscotti o cracker.
Oltre a queste attenzioni da riservare ai minibar potrete inoltre completare la vostra offerta di servizi per famiglie con bambini mettendo a disposizione ad esempio dei lettini aggiuntivi, dei box o dei bagnetti con fasciatoio, tutti accessori facilmente pieghevoli e riponibili. All’occorrenza potrete facilmente accontentare le esigenze del cliente col minimo sforzo e un investimento contenuto.
Tutte queste piccole attenzioni contribuiranno a rendere i vostri servizi più completi, ed a migliorare l’immagine complessiva della vostra struttura.






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 6 – Diversificare i prodotti

Inviato da:

Generalmente il contenuto del minibar rimane sempre lo stesso in estate ed in inverno, e lo stesso vale anche in zone diverse: al mare, in montagna o in città. Questo anche se ormai in genere sia prassi abituale di differenziare l’offerta per tipologie di camera e di altri servizi offerti, ma per il minibar sembra che questo non succeda. Troviamo infatti all’interno del frigobar sempre i più comuni prodotti: noccioline, bibite e gli alcolici in formato mignon. L’offerta è quasi sempre standard, dovunque  vai.
In realtà gli ospiti sono diversi: coppie, famiglie con bambini, clientela business, giovani o meno giovani e sicuramente anche le esigenze ed i consumi saranno fra loro diversi.
La scelta di ciò che andremo ad inserire nel minibar dipenderà dall’indice di rotazione ma anche dalla redditività di ciascun prodotto, per questo è importante sperimentare.
Albergo di montagna? Pratiche barrette energetiche, liquori locali, Energy drink.
Albergo di mare? Soft drink e succhi tropicali.
Agriturismo? Prodotti biologici e naturali.

Vedi ad esempio di new trends for minibar per una scelta di prodotti biologici e per celiaci da inserire nell’offerta del frigobar.
Anche tenere nel minibar tutte le bibite in pieno inverno non è utile, ci sono persone che non consumano bevande fredde in questo periodo, lasciare almeno l’acqua all’esterno del frigo è un segno di attenzione nei confronti dell’ospite.
Per ottimizzare le tempistiche di rifornimento dei minibar e per poter trasportare comodamente tutti i prodotti necessari, la soluzione migliore è utilizzare un carrello apposito. Scegliete il modello adatto per dimensioni all’ascensore della vostra struttura, con paraurti gommato per evitare danni ai corridoi. Trovate alcuni esempi in www.carelli-horeca.it.






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 5 – Non prendere il tuo cliente per il collo, prendilo per la gola!

Inviato da:

Rendendo i prezzi più convenienti daremo l’opportunità all’ospite di acquistare i prodotti del frigobar, e quindi di usufruire di un servizio, senza passare per esosi. Consigliamo di fare delle prove e non dare niente per scontato, può ad esempio convenire diminuire i prezzi di alcuni prodotti e valutare se l’aumento delle vendite aumenti anche il margine complessivo.
Oltre che stimolare i consumi avremo anche un ritorno di immagine positivo, infatti molti clienti considerano i prezzi delle consumazioni come un’estorsione, in quanto obbligati, se costretti dalla sete o dalla fame, ad acquistare un prodotto a loro necessario ad un prezzo ingiustificato. Trovare quindi un Albergo che pratica dei prezzi accettabili, se non convenienti, li sorprenderà piacevolmente.
Su tripadvisor.it ad esempio è possibile trovare oltre 6000 commenti di utenti in merito al servizio frigobar. “Frigobar con prodotti scaduti”, “Frigobar con prezzi folli (una lattina costa 6 Euro!)”, “Prezzi frigobar assolutamente spropositati”.
Informate il cliente in modo diretto sul fatto che avete deciso di praticare dei prezzi concorrenziali per il servizio minibar, ad esempio inserendo un messaggio in un piccolo espositore posizionato ben in vista.
Le modalità per rendere i vostri minibar fruttuosi ed utili sono molteplici, basta un po’ di buona volontà e la voglia di sperimentare vari metodi. Così facendo potrete trarre notevoli benefici (economici e/o di immagine) anche da questo servizio.






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 4 – Un buon minibar va ben posizionato!

Inviato da:

Un vecchio frigobar, rumoroso, esteticamente sgradevole o non ben pulito non rappresenta certo un incentivo alla vendita dei prodotti contenuti. Per questo è importante scegliere minibar efficienti, dalla linea moderna con un’estetica gradevole o frigobar rivestiti in legno con diverse finiture per accostarsi ad arredamenti classici o rustici oppure i modelli con sportello in vetro trasparente che hanno il vantaggio di far vedere il contenuto senza necessità di aprirlo. Questi, a maggior ragione, dovranno sempre essere ben puliti e i prodotti al loro interno dovranno essere sempre ordinati.
Scegliete il minibar che più si addice alle vostre esigenze e pensate al suo posizionamento.
Un’idea che abbiamo sperimentato, ad esempio (se l’arredamento lo consente), è di collocare il minibar sopra un tavolino o sopra una cassettiera, perché un altro freno ai consumi è l’accessibilità. I frigobar generalmente vengono collocati in basso risultando così piuttosto scomodi per la scelta dei prodotti da consumare, costringendo il cliente a piegarsi. Alzando un po’ il frigobar la maniglia di apertura si troverà alla giusta portata, e il contenuto sarà ben visibile invogliando così il cliente a consumare. È possibile anche scegliere un mobile frigobar con il vano basso vuoto a disposizione del cliente e in alto installato il minibar.
In alternativa consigliamo di mettere un cartello inserito in un portadepliant da collocare sulla scrivania/tavolo, nel quale indicare la collocazione del frigobar (in alcuni alberghi è necessario fare una sorta di caccia al tesoro per trovarlo), e nell’occasione utilizzare questo cartello per fare una bella foto invitante con alcuni prodotti contenuti all’interno.






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 3 – Come scegliere un minibar?

Inviato da:

Ci sono delle considerazioni da fare prima di procedere all’acquisto di un Frigobar, di cui una imprescindibile: il frigobar non deve fare assolutamente rumore!
Il minibar è un servizio destinato al cliente, e in quanto tale è mirato a soddisfarlo e a migliorare la qualità del suo soggiorno. Su Tripadvisor ci sono clienti che si lamentano per il fastidioso rumore di fondo che è presente in alcune camere: questa non è una buona pubblicità!
“Hotel della catena […] di notte il rumore del frigobar non ci lascia dormire […]”
“Ottima l’accoglienza […] rumore proveniente dal bagno confinante e dal frigobar […]”
“Camere pulite ma […] il rumore del frigobar rendeva l’ambiente tutt’altro che accogliente […]”
“La posizione è ottima, […] l’aspetto negativo principale per la camera era il rumore: il frigo minibar era molto rumoroso”
“Sono stato alla […] un frigobar che non ti fa dormire per il rumore […]”
I frigobar con compressore consumano probabilmente una minore quantità di energia, ma hanno lo svantaggio di essere rumorosi, e anche se non hanno la necessità di stare sempre accesi non potremo mai regolarli in modo tale da non recare disturbo: non possiamo sapere quando il cliente è presente in camera e vuole riposare (se dorme fino a tardi, rientra nel pomeriggio, ecc.). Un cliente che non riposa bene non apprezzerà i nostri sforzi di offrire servizi efficienti! Inoltre non dimentichiamoci che anche il rumore di un rubinetto che gocciola può essere motivo di fastidio e potrebbe non far dormire il cliente e portare segnalazioni negative sulla vostra struttura. Non rischiate e fate in modo che le vostre camere siano il più silenziose possibile utilizzando frigobar a 0 db.
Possiamo adottare altri metodi di risparmio energetico, utilizzando ad esempio illuminazioni a basso consumo che non vanno ad intaccare la qualità del servizio offerto al cliente.
Data questa premessa, possiamo procedere con la scelta del frigobar. La prima questione fondamentale è relativa al posizionamento: il frigo sarà da incasso o sarà posto esternamente?






0

Il servizio di Minibar in Hotel – 2 – Alcune considerazioni

Inviato da:

Il cliente, pur pagando la camera, si sente un ospite e desidera quindi essere ben accolto. Rimane perciò difficile considerare un segno di ospitalità o di benvenuto ad un cliente quando, al suo arrivo, entrando in camera non dovesse trovare niente con cui dissetarsi.
È quindi normale che il cliente, entrando in una camera pur ben arredata, pulita e ricca di optional (aria condizionata, TV, Wi-Fi), rimarrebbe deluso dall’accoglienza se trovasse il minibar vuoto.
Anche trovare il minibar con prodotti di marche sconosciute non favorisce certo la buona impressione dell’albergo che lo ospita, ancora peggio se all’interno trovasse prodotti scaduti: questo squalificherebbe certamente l’immagine dell’albergo.
Sicuramente sarà diverso il risultato quando, aprendo lo sportello, il cliente troverà una buona scelta di bevande invitanti e “leccornie”, prodotti di qualità, freschi, di marche conosciute, ben posizionati con le etichette rivolte verso l’esterno. Questo, oltre che a un gradevole aspetto estetico, facilita la velocità nella scelta del prodotto e quindi una minor dispersione del freddo, con conseguente risparmio sul consumo di energia.
È opportuno pensare al minibar come a un servizio veramente indispensabile, non deve essere dimenticata infatti la possibilità che il frigo possa essere utilizzato da alcuni clienti anche in modo improprio, ad esempio per conservare momentaneamente medicinali o alimenti per neonati: questo sarebbe un servizio apprezzato per chi avesse queste necessità.






0
Pagina 1 del 2 12